Caratteristica: riscaldamento - radiatore per la casa

Quando si costruisce o si ristruttura una casa, o anche prima di trasferirsi, il primo criterio su cui concentrarsi è il metodo di riscaldamento: Ventola di riscaldamento, Radiatore a calore morbido, Radiatore in ceramica, Radiatore a inerzia fluida, eccetera. La scelta dei radiatori viene effettuata in base al loro capacità di fornire un calore delicato e omogeneo nella stanza, indipendentemente dalle sue dimensioni. Questi riscaldatori hanno prestazioni migliorate oggi e sono disponibili in molti modelli. Mentre alcuni sono più economici da acquistare, possono comunque consumare più energia e viceversa. Che tipo di radiatore è adatto alle tue esigenze? Scopri le risposte nel nostro articolo.

Devi scegliere il modello di radiatore giusto per goderti un riscaldamento ottimale

Come funziona un radiatore

Questo tipo di riscaldatore ha due modalità di distribuzione del calore: per convezione e per irraggiamento. Generalmente, i radiatori utilizzano queste due energie.

Il fenomeno della convezione

Il trasferimento di calore avviene attraverso il movimento dell'aria. Questo perché le molecole d'aria che entrano in contatto con la superficie riscaldante del radiatore vengono riscaldate prima di essere diffuse nell'ambiente. Come probabilmente già saprai, l'aria vicino al suolo è più fresca. Viene preso dal termoconvettore che se ne occupa riscaldalo con una resistenza elettrica prima di spargerlo all'esterno. Poiché l'aria è in continuo movimento, le molecole fredde sostituiscono immediatamente quelle sparse nello spazio da riscaldare, provocando un movimento di agitazione permanente.

Non ci saranno più periodi di freddo estremo
doloroso anche grazie al radiatore!

Tuttavia, il più grande svantaggio del termoconvettore è la sua natura ad alta intensità energetica. Inoltre, il calore emesso è intenso e si diffonde solo su un'area limitata. Di conseguenza, più è lontano dal radiatore, minore è la temperatura, a differenza del Ventola di riscaldamento che permetteraggiungere immediatamente la temperatura desiderata in tutta la stanza. D'altra parte, il riscaldatore a convezione è anche noto per asciugare l'aria, il che può avere effetti deleteri sulla salute degli occupanti della casa.

Il fenomeno della radiazione

Il principio di funzionamento di questa modalità di diffusione del calore si basa su l'emissione di onde elettromagnetiche. Potendo essere diffuse istantaneamente in tutte le direzioni, queste onde infrarosse hanno la particolarità di poter trasportare il calore in modo uniforme in tutta la stanza. Di Più parsimonioso, questo tipo di stufa ha linee pulite e si integra facilmente nell'arredamento. Modelli ultrasottili da appendere al muro, come il Termoventilatore da parete, invadono gli interni negli ultimi anni.

Il termoventilatore a parete consuma meno energia rispetto ad altri modelli

Tuttavia, un radiatore a pannelli radianti è meno efficiente di un dispositivo che sfrutta il fenomeno della convezione. Questo perché le onde elettromagnetiche sono meno potenti e, quindi, trasportano meno calore. Di conseguenza, la temperatura nella stanza è più bassa, a volte con una netta differenza tra il pavimento e il soffitto. Inoltre, questo tipo di riscaldatore asciuga anche l'aria e può causare la comparsa di strisce gialle sulle pareti.

I diversi tipi di radiatori

Il radiatore Acova fa parte
più popolare

Con la molteplicità di dispositivi disponibili sul mercato, i marchi più prestigiosi e quelli meno conosciuti lanciano una guerra spietata per ritagliarsi quote di mercato. Questi offrono un'ampia scelta di modelli studiati appositamente per soddisfare le esigenze dei consumatori. in termini di design, potenza, programmazione e comfort di riscaldamento, tra gli altri. Tra i più popolari ci sono i Radiatore Acova. Ci sono attualmente tre tipi principali.

Il radiatore dell'acqua

Collegato ad una caldaia, il radiatore ad acqua calda è apprezzato comfort termico eccezionale che offre. Infatti, riscaldando l'acqua (liquido termovettore) circolante nei suoi condotti a bassa temperatura, il Radiatore a calore morbido offre una temperatura di 50 ° C. Il radiatore ad acqua calda è anche in grado di emettere un forte calore, con a temperatura fino a 90 ° C. Quest'ultimo utilizza più energia, ma è in grado di riscaldare l'aria ambiente più velocemente, proprio come il riscaldamento del ventilatore. Il radiatore ad acqua calda viene utilizzato per i riscaldatori a combustione (a legna, gasolio o gas), il riscaldamento solare e la pompa di calore. La diffusione del calore può essere effettuata per irraggiamento o per convezione.

Il radiatore a inerzia

Il vantaggio del radiatore inerziale è che continua
da riscaldare anche quando è spento

Questo tipo di riscaldamento è particolarmente apprezzato per la sua capacità di riscaldare l'ambiente anche quando è spento. Questo perché l'elemento refrattario situato al centro del dispositivo è progettato per immagazzinare il calore quando il dispositivo è collegato. Una volta spento, questo sistema continua a rilasciare il calore immagazzinato, permettendoti di eseguire notevole risparmio sulla bolletta elettrica. Inoltre, il calore viene emesso così omogeneo per un comfort termico senza pari. Questo dispositivo è disponibile in due categorie principali: radiatore a inerzia secca e radiatore a inerzia fluida.

  • Il radiatore a inerzia secca è costituito da diverse lastre refrattarie disponibili in molti materiali (pietra ollare, pietre ollare, marmo, granito, ecc.). Il calore delicato si diffonde tramite il suo involucro costituito da una superficie emissiva appositamente studiata per questo scopo. Alcuni modelli, come Radiatore in ceramica, consentono un notevole risparmio energetico fino a fino a 40%.
  • Il Radiatore a inerzia fluida è dotato di resistenze elettriche destinate riscaldare il liquido di raffreddamento che circola nel dispositivo in un circuito chiuso. Tipicamente, può essere olio (minerale o vegetale) o acqua glicolata (derivata dal petrolio).

Il riscaldatore elettrico

Il riscaldatore elettrico è il metodo di riscaldamento più diffuso

Rappresentando il metodo di riscaldamento più diffuso in Francia (presente in oltre 9,5 milioni di case) a seguito di una rinnovata offerta, la stufa elettrica offre diversi vantaggi. Potenza aumentata, tempo di riscaldamento più breve, potere di inerzia elevato… Il suo metodo di funzionamento è stato rivisto nei minimi dettagli per attrarre i consumatori. Con il progresso tecnologico, il riscaldamento elettrico offre calore ottimale in modo uniformee questo senza alcuna perdita. È disponibile un'ampia scelta di opzioni per consentire di godere di un comfort termico senza pari ottenendo un notevole risparmio energetico. Per riscaldare ambienti di grandi dimensioni, optare per a Termoventilatore in ceramica, apprezzato per il suo carattere silenzioso. È possibile programmare l'avvio o l'arresto di questo dispositivo.