I 10 migliori riscaldatori con ventilatore a parete del 2020

Difficile fare una scelta per il tuo nuovo termoventilatore da parete? Abbiamo scritto questo guida speciale all'acquisto Termoventilatore a parete per aiutarti, con la TOP10 delle migliori vendite del momento, test, opinioni… Come in tutte le nostre guide all'acquisto, abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarti a scegliere il miglior termoventilatore a parete Vuoi acquistare un nuovo termoventilatore a muro? Scopri il confronto dei migliori in questo Guida 2020 Termoventilatore da parete scritto da noi per aiutarti a scegliere il modello migliore, la marca migliore… In questa guida come in tutte le nostreguide allo shopping 2020, tutto il nostro team ha messo insieme tutte le cose che devi sapere per acquistare il miglior termoventilatore a parete!

La nostra selezione di termoventilatori a parete

Guida all'acquisto del termoventilatore a parete

Se stai cercando un radiatore che combini un calore omogeneo e un comfort di utilizzo ottimale, un termoventilatore a parete sarà un ottimo investimento. Come parte dei riscaldatori elettrici, l'apparecchiatura viene semplicemente collegata alla rete.

Rispetto alla concorrenza, il termoventilatore a parete sembra facile da montare. Come suggerisce il nome, può essere installato a parete. Tuttavia, alcune case montano questo termoventilatore su pareti divisorie vicino alla finestra per ridurre il freddo. Nella maggior parte dei casi, questo tipo di file Stufa elettrica si trova in bagno. Funziona come un ventilatore reversibile che diffonde aria calda.

Tramite un termoconvettore elettrico, il termoventilatore riscalda rapidamente anche l'aria attraverso il suo contatto con la resistenza elettrica. Quindi il riscaldatore elettrico soffia questa miscela di gas fuori dalla stanza usando un ventilatore. Con tutti questi processi, puoi trarre vantaggio dall'aria ambiente. Non è tutto, anche il termoventilatore del bagno appartiene alla stufa. Può essere integrato con il dispositivo di riscaldamento centralizzato per un maggiore comfort.

Cos'è un termoventilatore a parete?

Per sapere cos'è un termoventilatore a parete, dobbiamo prima di tutto discutere la descrizione di un semplice termoventilatore. Tecnicamente, non ci sono enormi differenze, perché questo tipo di radiatore è un riscaldatore ausiliario. Serve solo per riscaldare una parte di una stanza, come ad esempio la zona notte di una camera da letto.

La sua definizione di riscaldatore ausiliario gli ha causato un grosso inconveniente. Non può riscaldare ambienti di grandi dimensioni perché le sue prestazioni non corrispondono a quelle del riscaldamento centralizzato. Inoltre, un termoventilatore non può essere utilizzato per riscaldare un'intera casa. Copre solo un'area non superiore a 25 m².

Di solito, un termoventilatore a parete si trova nei soggiorni, ma risulta essere più utile nei bagni. Il motivo è che in inverno il bisogno di comfort deve essere costantemente sentito quando si entra e si esce da un bagno con doccia e solo un termoventilatore può produrre una temperatura elevata in pochi minuti.

Lo scaldasalviette elettrico viene spesso utilizzato per lo stesso scopo, ma il calore che diffonde a volte è insufficiente per un rapido aumento della temperatura nel bagno. Inoltre, il suo nome è già evocativo della sua funzione principale. Il termoventilatore a parete è quindi un modo più efficiente per ottenere quasi istantaneamente qualche grado in più.

Dovresti sapere che questo è un riscaldatore ausiliario che supporta perfettamente l'uso in un ambiente umido. I produttori li progettano in conformità con Standard IP21 (resistenza all'umidità e agli schizzi d'acqua). Non vi è quindi alcun rischio di scossa elettrica.

Inoltre, generalmente nasce la confusione delle persone tra un termoconvettore elettrico e un termoventilatore a parete. Entrambi sono posti su una parete. Tuttavia, il termoventilatore a parete è posizionato in alto e consuma pochissima elettricità.

Quali sono le funzioni di un termoventilatore a parete?

La forma del termoventilatore a parete è identica a quella di un condizionatore reversibile. Questo è uno dei motivi per cui le persone lo mettono nelle loro camere da letto. Infatti, può essere posizionato sopra la porta d'ingresso, nel corridoio e ovviamente nei bagni.

Tuttavia, per l'utilizzo in bagno, si consiglia di leggere le caratteristiche del termoventilatore a parete nelle istruzioni a corredo. Lo standard NF C 15-100 deve essere menzionato da qualche parte e il dispositivo deve essere di Classe II. Il codice IP21 deve essere scritto anche nel manuale o sul retro del radiatore.

In una camera da letto o in qualsiasi altro soggiorno, un termoventilatore a parete non serve solo come riscaldamento aggiuntivo. In estate può fungere da ventilatore, facendo circolare solo aria fresca. La resistenza elettrica che causa il calore viene disattivata in modo che funzioni solo il ventilatore. Questa è una modalità presente sulla maggior parte dei termoventilatori montati a parete.

Vantaggi del termoventilatore da parete

Non appena si avvia questo termoventilatore da bagno, produce calore altrettanto rapidamente senza la necessità di preriscaldamento. Questo riscaldatore elettrico è particolarmente apprezzato per la sua capacità di propagare un calore delicato. Immagina di essere capace riscaldare il bagno in pochi minuti fino a 20 ° C. A tal fine, il termoventilatore è uno dei migliori riscaldatori molto operativi. Si distingue anche per la sua capacità di fornire un calore delicato e confortevole in bagno.

Quindi, sebbene il termoventilatore del bagno sia disponibile in molte varietà, spesso ha un timer e un termostato meccanico. Con questi dispositivi, è facile adattare il termoventilatore alle proprie forme. Certamente, questo aumenterà la sua praticità. Alcuni modelli hanno la funzione di protezione antigelo integrata. Grazie a ciò, il termoventilatore a parete funge da ventilatore d'aria fredda modificabile quando fa caldo. Altri radiatori più efficienti sono dotati di una resistenza in ceramica. A tale scopo, questo riscaldatore in ceramica fornisce un riscaldamento omogeneo.

Per quanto riguarda l'ultimo punto, il termoventilatore a muro sembra molto leggero a differenza di altri riscaldatori. Può quindi essere mobile in base alle tue esigenze. Con quel peso, non hai problemi a trasportarlo da una stanza all'altra.

Come scegliere il miglior termoventilatore da parete?

Di fronte alla pluralità di modelli in commercio, l'acquisto di un termoventilatore non è per niente un'impresa facile. A rischio di acquistare un dispositivo di scarsa qualità, ti consigliamo di dedicare del tempo all'esame dei seguenti criteri di selezione:

Il potere

La potenza è uno degli elementi essenziali da considerare per dotarsi di un migliore termoventilatore a parete. Determina il comfort di utilizzo. Se ti perdi davanti a tutti questi numeri in Watt sappi che devi scegliere il termoventilatore in base alle dimensioni della stanza e anzi alle tue esigenze. Per fare questo, devi solo fare affidamento sul volume del tuo bagno. Secondo gli studi, Da 30 a 100 Watt possono riscaldare un metro quadrato. Se la stanza è più grande di 25 mq, è preferibile dotarsi di due termosifoni per un calore costante ed omogeneo.

Tipi di termoventilatore da parete

Sono disponibili più modelli sul mercato. È meglio conoscere le loro differenze per trovare l'articolo giusto per te.

Il radiatore da bagno ventilato

Molti termoventilatori possono essere installati in qualsiasi stanza della casa. Con questo tipo di termoventilatore, è dedicato solo al bagno. Il modello ha un ventilatore integrato. Per il comfort termico è sufficiente avviare il dispositivo e dopo pochi minuti questo tipo di termoventilatore fornisce un calore dolce e uniforme che può arrivare fino a 24 ° C. Grazie a ciò, tutti gli accessori per il bagno sono sia asciutti che caldi.

Il radiatore scaldasalviette che soffia

Questo radiatore scaldasalviette è uno dei primi modelli di termoventilatori. È particolarmente apprezzato per la sua facilità d'uso. Come suggerisce il nome, riscalda tutti i tuoi asciugamani, ma anche il tuo bagno. Il radiatore scaldasalviette è disponibile in diverse altezze. L'obiettivo è aiutare tutti a trovare il termoventilatore a parete che soddisfi le proprie esigenze.

Il mini termoventilatore a parete

Questo tipo di termoventilatore si differenzia per la sua piccola forma. Offre una praticità ottimale grazie alla sua facilità d'uso. Per eseguirlo, tutto ciò che devi fare è collegare questo tipo di termoventilatore a una presa di corrente e sei a posto.

Il termoventilatore in ceramica

Questo riscaldatore in ceramica ha le stesse caratteristiche tecniche di qualsiasi tipo di termoventilatore. Dalla sua versione migliorata, è dotato di resistenza ceramica. Il termoventilatore in ceramica presenta anche opzioni più interessanti rispetto al termoventilatore classico. Sempre più utenti lo dicono il termoventilatore in ceramica sembra più comodo. Possono beneficiare di un calore delicato che si diffonde rapidamente in bagno.

Il sistema di sicurezza

I riscaldatori elettrici più venduti hanno un sistema di sicurezza molto innovativo. I termoventilatori Rowenta e quelli di Bionaire e Supra, ad esempio, offrono una protezione dal surriscaldamento grazie ai vari sistemi integrati. Tuttavia, indipendentemente dalla marca o dal prezzo, il termoventilatore del bagno è dotato di un meccanismo anti-surriscaldamento e anti-acqua.

La praticità del termoventilatore a parete

Il termoventilatore a parete con un buon rapporto qualità-prezzo a volte pesa poco.Molte persone fanno riferimento al peso del dispositivo prima di fare la loro scelta.Con un termoventilatore meno pesante, l'installazione può essere un gioco da ragazzi.Inoltre, è possibile cambiare più volte la posizione del radiatore secondo necessità.Il movimento non richiede alcuno sforzo particolare.La presenza del termostato attira anche l'attenzione di innumerevoli acquirenti.Questo strumento ti aiuta a ridurre il consumo di energia controllando la temperatura.Altri termoventilatori hanno un termostato ambiente che consente di regolare la temperatura in bagno in base alla stagione o all'ora del giorno.

Quali altri criteri su cui basare la scelta di un termoventilatore a parete?

La potenza e la tipologia del radiatore sono i criteri di scelta che permettono di trovare il miglior termoventilatore sul mercato. Ma se la facilità è importante quanto questi due benchmark, ci sono altre opzioni e punti a cui pensare per godere di un dispositivo moderno e ad alte prestazioni.

Il programmatore

Le abitudini di alcuni non sono quelle di altri. Potresti piuttosto andare a lavorare piuttosto che tua moglie o tuo marito. E in inverno, entrare in bagno può essere faticoso con la temperatura che scende durante la notte. Tuttavia, con un termoventilatore a parete dotato di programmatore, è possibile impostare un avvio e un arresto ritardati. Ciò consente di impostare l'ora in cui l'apparecchio deve iniziare a riscaldare il bagno e l'ora in cui deve fermarsi. Questo è utile anche per una camera da letto, soprattutto se vuoi che la stanza sia ben riscaldata prima di andare a dormire.

Design

Se il termoventilatore a parete ricorda da vicino un condizionatore d'aria reversibile, il suo design non è del tutto eccezionale. Tuttavia, per distinguersi dalla concorrenza, i produttori si affidano a svariati colori e tocchi estetici che consentono di diversificare le offerte.

Il materiale

La plastica è il materiale principale che si trova sulla maggior parte dei termoventilatori montati a parete. È molto leggero e robusto e resiste all'umidità. Ma ci sono modelli più estetici con elementi in alluminio che aggiungono un tocco di eleganza e allo stesso tempo giocano nel rafforzare la struttura del dispositivo.

Il filtro antipolvere

Per definizione, un termoventilatore a parete soffia aria calda e quindi aspira aria fredda. Particelle volatili e polvere potrebbero danneggiare la resistenza elettrica interna. La presenza di un filtro antipolvere è quindi più che necessaria, senza dimenticare che impedisce la dispersione di materiali pregiati e allergeni nell'ambiente.

Schermo a cristalli liquidi

Un termoventilatore a parete è posizionato in altezza. E per vedere tutto ciò che viene visualizzato sul monitor, è necessario avere una buona vista. Tuttavia, alcuni modelli sono dotati diun ampio schermo LCD che è più chiaro e preciso. Questo è un vantaggio per non commettere errori nelle impostazioni o nella scelta delle funzionalità.

Un timer

In assenza di un programmatore, è comunque possibile utilizzare il termoventilatore a parete per un determinato periodo di tempo. Per fare ciò, devi scegliere un modello con un timer.

Telecomando

La posizione di un termoventilatore a parete spesso richiede che l'unità sia dotata di un telecomando. Sarebbe poco pratico utilizzare il pannello di controllo sul radiatore mentre è installato in alto. Un telecomando può risolvere il problema.

Il tuo budget

I termoventilatori a parete non hanno un prezzo abbastanza simile da offrire un'ampia scelta. Come tutti i dispositivi, sono classificati. Hai modelli entry-level che costano tra i 50 ei 90 euro. L'esterno è abbastanza convincente, ma i componenti interni possono lasciare qualcosa a desiderare. Se vuoi usare un dispositivo durevole, conta da 100 a 150 euro. È un investimento a lungo termine.

i più venduti

Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 02:30:52