I 10 migliori radiatori inerziali del 2021

Difficile fare una scelta per il tuo nuovo radiatore inerziale? Lo abbiamo scritto Guida speciale all'acquisto del radiatore inerziale per aiutarti, con la TOP10 delle migliori vendite del momento, test, opinioni… Come in tutte le nostre guide all'acquisto, abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarti a scegliere il miglior radiatore inerziale!

La nostra selezione di radiatori inerziali

Guida all'acquisto del radiatore inerziale

Ultima innovazione in termini di riscaldamento elettrico, il radiatore inerziale è una soluzione di riscaldamento rivolta a chi desidera ottenere il comfort termico risparmiando energia.

Basati sul principio dell'inerzia, tutti i riscaldatori inerziali hanno il vantaggio di essere molto meno energivori rispetto ai loro predecessori più tradizionali con la loro capacità di fornire aria calda anche quando sono spenti.Puoi anche dire addio a quella sensazione di "piedi freddi" poiché il calore è distribuito correttamente in modo uniforme in tutta la stanza.Ma al di là di questi punti comuni, le prestazioni variano a seconda della tecnologia e dei materiali utilizzati.Va notato che esistono due famiglie principali di radiatori inerziali:modelli a inerzia secca e modelli a inerzia fluida.Quindi quale radiatore scegliere?Per essere sicuri di fare la scelta giusta, è soprattutto necessario conoscere la differenza tra queste due tipologie.

Inerzia secca e fluida: quali sono le differenze?

In teoria, non esiste radiatore inerziale migliore se si considera solo la qualità del riscaldamento. La scelta tra un radiatore a inerzia a secco o a inerzia a fluido dipenderà in gran parte dalle vostre esigenze. Quindi, per scegliere la tua resistenza inerziale, scopri le caratteristiche di ogni tipologia.

Radiatori a inerzia secca

Avendo la capacità di rilasciare il proprio calore per lungo tempo, una stufa a inerzia secca è in grado di mantenere calda una stanza anche quando è spenta, il che è perfetto se si vuole ridurre la bolletta energetica.

La maggior parte dei radiatori a inerzia secca ha un nucleo riscaldante solido che nella maggior parte dei casi è costituito da piastre di metallo, alluminio fuso o acciaio. Altri modelli più efficienti incorporano a nucleo riscaldante in materiale refrattario come mattoni, pietra lavica, granito, pietra ollare o anche ceramica. Grazie alla loro incredibile inerzia, questi materiali hanno la capacità di accumulare molto più calore che verrà distribuito uniformemente in tutta la stanza anche dopo lo spegnimento del radiatore.

Sebbene i radiatori a inerzia secca si riscaldino abbastanza lentamente, questo non è il caso di un modello di fascia alta dotato di pannello frontale riscaldato. Chiamato anche radiatore di calore delicato, è particolarmente reattivo.

Radiatori a inerzia fluida

A differenza dei radiatori a inerzia a secco, il radiatore a inerzia fluida ha il vantaggio di offrire un rapido aumento della temperatura. Ciò è dovuto al fatto che ha un corpo riscaldante in metallo che è spesso realizzato in alluminio. È quindi senza dubbio il miglior radiatore inerziale da installare in una camera da letto. La sua più grande risorsa, tuttavia, è la sua capacità di fornire calore costante.

Un radiatore a inerzia fluida ha per la trasmissione del calore un fluido termovettore in cui sono immerse le resistenze ad immersione (resistenze elettriche). Questo liquido, che può essere acqua glicolata, olio vegetale o minerale, si trasforma così in un circuito chiuso per emettere il suo calore attraverso la facciata radiante. Il suo modo di funzionamento e gli effetti percepiti con un radiatore del liquido di raffreddamento non sono quindi così diversi da quelli di un riscaldamento centralizzato ad acqua.

Come scegliere il tuo radiatore inerziale?

La scelta della migliore resistenza elettrica inerziale sarà determinata dalle vostre abitudini di riscaldamento e dalla configurazione di ogni stanza. Dovrai tenere conto della potenza del dispositivo, ma anche del luogo in cui verrà posizionato il tuo sistema di riscaldamento prima di acquistare un radiatore a inerzia.

Seleziona la potenza giusta

La sua resistenza elettrica consente a un radiatore a inerzia secca o fluida di ridistribuire il calore immagazzinato anche quando è spento. Tuttavia, affinché l'apparecchio possa distribuire il calore in modo sufficientemente uniforme, è importante scegliere con attenzione i livelli di potenza. In tal modo, più spazio c'è per riscaldare, più sarà necessario un potente radiatore. Dovrai anche considerare l'isolamento della tua casa. Anche uno scarso isolamento richiederà più potenza.

Per dirla semplicemente, se l'alloggiamento è a tenuta d'aria, sappilo per riscaldare una stanza di 15 m² a 20 ° C, è necessario un radiatore con una potenza di circa 1000 watt. Nella situazione opposta, sarà necessario raddoppiare la potenza. Per ambienti più spaziosi si può optare per una potenza elevata o avere diversi radiatori a basso consumo.

Considera la sua posizione

Offrendo migliori garanzie di durata nel tempo, il radiatore a inerzia secca è consigliato nei soggiorni. La lentezza delle variazioni di temperatura consente un comfort ottimale. Sebbene sia più costoso da acquistare, il radiatore a inerzia a secco rimane comunque una soluzione economica a lungo termine, soprattutto in termini di consumo energetico.

Il radiatore a inerzia fluida, invece, si riscalda più rapidamente. È anche interessante in termini di prezzo ed è anche economico riscaldamento elettrico. Tuttavia, ha la reputazione di essere meno resistente. È per questo si consiglia spesso di utilizzarlo come riscaldatore elettrico di riserva nelle camere da letto e nelle stanze meno utilizzate della casa. Quindi fai attenzione alla qualità della produzione quando scegli questo tipo di riscaldatore.

i più venduti

Dernière mise à jour : 2021-05-17 02:37:33