SCPI o assicurazione sulla vita: quale supporto al risparmio per il 2018?

I due prodotti di risparmio hanno combattuto per molto tempo. Da un lato le assicurazioni sulla vita, da diversi anni in contrasto con gli investitori, e dall'altro gli SCPI, che attirano sempre più risparmiatori e che sono diventati l'investimento preferito dei francesi.

Entrambi piacciono a un gran numero di risparmiatori, ma quale è più vantaggioso per il prossimo 2018?

Per decidere tra loro, ci siamo incontrati Mr. Lionel Benhamou, socio fondatore di La Centrale des SCPI e vero esperto di risparmio immobiliare.

Tutti sanno come funziona assicurazioni sulla vita in fondi in euro, ma solo pochi risparmiatori lo sanno pietra digitale, che esiste da più di 40 anni e che rappresenta tutti i vantaggi di un immobile in affitto senza vincoli.

Potresti spiegare a te stesso che cos'è un SCPI?

Investendo in SCPI, i risparmiatori diventano proprietari di beni immobili che pesano diversi milioni o addirittura miliardi di euro e ricevono un affitto netto in proporzione al loro investimento. La società di gestione si occupa di tutto: acquisizione, affitto, gestione e valutazione: i risparmiatori non devono preoccuparsi.

Il ritorno su un investimento in SCPI è su una media di 4.63% netta nel 2016, ma può andare per alcuni SCPI fino a più di 6% net. A differenza dell'assicurazione sulla vita in fondi in euro che fatica a distribuire 2%, gli SCPI consentono agli investitori di farlo accumulare reddito aggiuntivo ricorrente Oltre il lungo termine.

E in concreto, come funziona un SCPI?

Con i fondi raccolti da individui, il SCPI acquista edifici in diverse aree geografiche. L'obiettivo di uno SCPI è quello di cogliere le migliori opportunità nel mercato immobiliare al fine di distribuire un rendimento significativo e stabile ai partner.

In concreto, le società di gestione acquistano e gestiscono edifici spesso affittati a grandi società. I risparmiatori ricevono quindi un affitto netto, senza preoccupazioni di gestione. È il sogno di ogni proprietario di casa, non è vero?

Quale mezzo scegliere per i tuoi risparmi nel 2018: assicurazione sulla vita o SCPI?

Con un rendimento sempre più basso e misure normative sempre più restrittive, l'interesse dei risparmiatori in l'assicurazione sulla vita in fondi in euro è in declino. Questi includono la legge Sapin 2 che consente agli assicuratori di bloccare la liquidità su questo mezzo per 6 mesi, al fine di evitare il ritiro massiccio dei risparmiatori, in caso di crisi finanziaria. Un'altra misura recente, la flat tax di 30% che penalizza i risparmiatori con più di 150.000 euro sui loro contratti.

In vista degli eventi, la raccolta di assicurazioni sulla vita in fondi in euro è in declino - nessuna sorpresa, infatti, da gennaio la raccolta netta si è attestata a 5,5 miliardi di euro rispetto ai 15,5 miliardi dei primi nove mesi del 2016. Al contrario, quella della SCPI è in aumento perpetuo da diversi anni e ha raggiunto un livello storico di oltre 43 miliardi di euro, che dimostra la sua attrattiva agli occhi dei risparmiatori.

La scelta è ovvia: con il suo rendimento fino a 3 volte l'assicurazione sulla vita in fondi euro, l'investimento SCPI è un prodotto interessante sul mercato, con un rapporto rischio / rendimento molto consistente. Inoltre, SCPI è accessibile a tutti i profili di risparmio e a tutti i budget. Chi dice che il settore immobiliare è solo per i ricchi!

Quali sono gli SCPI che devi assolutamente tenere a mente per aumentare i tuoi risparmi nel 2018?

La tassazione francese sta diventando sempre più pesante. Con l'aumento dei contributi previdenziali in 1er Gennaio 2018 e l'attuazione della Tassa sul patrimonio immobiliare, l'investimento in azioni di SCPI europeo o internazionale consente di sfruttare le opportunità offerte dai mercati immobiliari esteri, ma anche un sistema fiscale più vantaggioso.

I redditi fondiari da fonti estere non sono soggetti a contributi previdenziali.

Nella gamma di SCPI europei, abbiamo un'ampia scelta. Alcuni SCPI si concentrano sul mercato tedesco, alcuni aperti a tutti i paesi europei e altri offrono un mix tra Francia e all'estero.

il SCPI Novapierre Germania, come suggerisce il nome, è uno di quelli investiti esclusivamente nella più grande economia europea. Il mercato tedesco forte e stabile sembra attirare molti investitori. Non sorprende quindi che la capitalizzazione di SCPI Novapierre Germany al 30 settembre 2017 ammontasse a 245 milioni di euro. Tra i suoi inquilini troviamo i rivenditori di generi alimentari tedeschi, come Netto e Lidl.

Sfruttare il potenziale dei mercati immobiliari europei, senza escludere la Francia e la sua capitale: questa è la strategia di SCPI LF Europimmo e paga. Ha consentito a SCPI LF Europimmo di costruire una solida nave del peso di 340,8 milioni di euro al 30 settembre 2017. L'ultimo investimento fatto? L'acquisizione di un edificio di oltre 30.000 m2 a Stoccarda, in Germania, interamente locato al famoso marchio automobilistico Porsche.

il SCPI Corum Persegue inoltre una strategia opportunistica e coglie tutte le grandi opportunità offerte dai paesi europei. Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna: queste non sono le destinazioni per il tuo prossimo viaggio in Europa, ma i paesi in cui SCPI Corum ha fatto i suoi molteplici investimenti.

Esistono anche SCPI 100% internazionali, come il SCPI Corum XL, che non si limitano al mercato europeo e prevedono di investire al di fuori dell'area dell'euro. Una prima nel mondo di SCPI, ma piace agli investitori. Dopo soli 9 mesi, è alla sua seconda acquisizione e il suo patrimonio ammonta già a 18 milioni di euro al 30 settembre 2017! Cosa aumentare ulteriormente la raccolta su questo promettente SCPI.

Dove possiamo ottenere SCPI?

Come i prestiti immobiliari o gli intermediari assicurativi, ora ci sono esperti che ti supportano durante il tuo progetto di investimento SCPI. La Centrale des SCPI è la prima piattaforma online interamente dedicata a questo prodotto di risparmio immobiliare: www.centraledesscpi.com. Ma è anche un magnifico negozio su più piani nel centro storico di Parigi, dove i clienti possono incontrare consulenti patrimoniali, chattare con loro e realizzare i loro progetti immobiliari. Con o senza appuntamento, un unico indirizzo per i vostri progetti immobiliari: 15 rue Saint Roch in 1er distretto di Parigi.

Non c'è dibattito, gli SCPI sono i vincitori di questo duello di risparmio 2018. Oltre a un ritorno netto favorevole, gli SCPI realizzano il sogno di tutti di diventare proprietari di casa.