Investire in criptovaluta è rischioso?

Criptovaluta

La criptovaluta è un'unità virtuale di valore la cui transazione viene eseguita solo online e si basa su un protocollo informatico di transazioni crittografate e decentralizzate noto anche come blockchain. Non ci sono intermediari e questo "denaro" non è controllato da nessuna banca centrale o stato. La valuta più conosciuta e anche la prima criptovaluta creata è stata Bitcoin. Per rispondere alla domanda se sia rischioso investire in criptovaluta, devi prima capire come funziona.

Come funziona la criptovaluta

La prima valuta crittografica è stata creata nel 2009 con il nome di Bitcoin. Questa unità di conto in realtà corrisponde solo al codice del computer creato da un computer. Quindi non vedrai mai banconote o monete denominate Bitcoin. Tuttavia, può essere utilizzato per il commercio e in questo è simile a una valuta. Mentre l'euro ha corso legale, riconosciuto dagli stati della zona euro all'interno dei quali non è possibile rifiutare una transazione in questa valuta, non tutti accettano Bitcoin come valore di scambio. Il Prezzo bitcoin è estremamente volatile perché, a differenza dell'Euro, non è monitorato da un ente come la Banca Centrale Europea.

Il valore di un Bitcoin dipende quindi solo dalla domanda e dall'offerta e può essere soggetto ad enormi fluttuazioni in brevissimo tempo. Va anche notato che l'emissione di valuta reale dipende dalle banche centrali e può essere infinita poiché il creatore di Bitcoin ha deciso che ci sarebbero stati solo 21 milioni di bitcoin emessi e in circolazione. Ad oggi esistono già praticamente 85 % di questa quantità fissa.

I rischi associati alla criptovaluta

L'estrema volatilità del valore di una criptovaluta ne fa il rischio principale oggi. Al contrario, e paradossalmente, ciò che lo rende anche così attraente. È quindi necessario avere un certo gusto per il rischio per acquistare criptovaluta.

Quando possiedi unità di criptovaluta è sempre possibile scambiarle con euro o dollari che sono le uniche due valute di cambio reali. In caso di frode, inoltre, il cliente non potrà fare ricorso se non per aver stipulato un'assicurazione privata che lo tuteli dal rischio di perdita.

Acquisti di criptovalute inoltre vengono effettuate solo su piattaforme internet e broker online si offrono anche di effettuare queste operazioni tramite CFD (Contract For Difference).I clienti lo vedono come un modo per evitare la complessità tecnologica, ma devono essere ancora più vigili.Il CFD è un contratto tra un cliente e un broker in cui uno è un acquirente e l'altro venditore.Il primo sarà costretto a incassare o pagare la differenza tra il prezzo dell'attività al momento della sua vendita e il suo prezzo al momento dell'acquisto.Il prodotto supportato dal CFD si chiama sottostante e questo tipo di strumento finanziario che è già rischioso con un prodotto classico lo è ancora di più con la criptovaluta.AMF.

La criptovaluta è il futuro secondo alcuni, ma presenta ancora molti rischi per essere utilizzata e investita dal maggior numero di risparmiatori.