La formica del faraone è egiziana?

formica faraone

Il suo nome evocativo ci ricorda gli antichi re egizi e semina nella nostra immaginazione l'immagine nobile di una formica diversa dalle altre. Diamo un'occhiata a questo insetto sociale con sei zampe.

Una formica egiziana?

Il suo nome fu dato dal naturalista svedese Carl Von Linné nel XVIII secolo dopo aver creduto che la formica fosse una delle dieci piaghe dell'Egitto nelle sacre scritture. In effetti, gli unici insetti in questa lista erano i pidocchi, le locuste migratorie e le pulci. Originaria dell'Africa occidentale, questa formica si è diffusa in tutto il mondo attraverso il commercio internazionale, per terra e per mare, e se il suo nome è fuorviante, questa formica non è meno atipica.

Chi è veramente?

Di colore da giallastro a marrone chiaro, formica faraone è molto piccolo.Spesso invisibile ad occhio nudo, è invasivo ma non punge.Le regine sono le formiche più grandi della colonia.Vivono circa 200 giorni e hanno un ruolo riproduttivo.A differenza di molte altre specie di formiche, si riproducono senza lasciare il nido e possono fecondare fino a 350 uova.I lavoratori sono più piccoli e vivono circa 70 giorni.Sterili, sono organizzatori perfetti e sono essenziali per la colonia.Piuttosto intelligenti, lasciano tracce di feromoni sul terreno mentre si muovono in fila indiana per guidare altre formiche al cibo.Hanno anche il ruolo di reclutare altri lavoratori nel percorso dal nido al cibo.Un'organizzazione perfettamente orchestrata!

Un insetto invasivo

Invasiva, la formica faraone è oggi considerata una vera piaga. Ama i luoghi caldi, ama le case, gli ospedali, gli uffici, i ristoranti e può stabilire i suoi nidi in spazi insoliti come nelle prese elettriche o tra i libri installati in una biblioteca.
Nomade, la sua colonia è formata da "germogli". Una regina e alcuni operai lasceranno il nido attuale per stabilirne un altro, ed è così che le formiche si diffondono.
Alcune colonie sono enormi e possono ospitare più di 300.000 formiche.
Difficile da estirpare, spesso è necessario chiamare un esperto perché gli insetticidi non hanno effetto, le formiche si muovono costantemente per creare nidi satellitari.
Questa specie non pericolosa, tuttavia, può essere veramente dannosa. Onnivora, la formica faraone si nutrirà di ciò che si trova nella tua casa e più in particolare nella tua cucina: biscotti, carne, bevande zuccherate, farina, cereali ... tuttavia, ha il vantaggio di sbarazzarsi di cimici, pulci e larve di mosca.

Questo insetto invasivo è diventato nel tempo cosmopolita. Anche se viene dal continente africano, ha egiziano solo il suo nome. Innocuo per l'uomo, è comunque invasivo e molto difficile da debellare. Se li avete in casa, abbiate pazienza e non usate insetticidi, perché sentendovi minacciati, potrebbero proliferare maggiormente creando altri nidi.