Il clarinetto, uno strumento poliedrico

Il clarinetto è uno strumento musicale che si distingue soprattutto per il suo timbro eccezionale e specialmente la sua gamma in modo particolarmente ampio. D'altra parte, possiamo dire che è uno strumento di eccezionale eleganza. Nei quattro angoli del mondo, il clarinetto sta guadagnando sempre più seguaci, tra cui diversi grandi compositori che non hanno esitato a dedicare un gran numero di opere a questo strumento ineguagliabile.

Una breve storia

Questo strumento musicale è stato inventato verso la fine del XVII secolo da Johann christoph denner a Norimberga. Il clarinetto è infatti uno strumento a fiato che appartiene al famiglia di legno. Questa parola clarinetto deriva da una parola provenzale "clarin" che designa un oboe o "clarine", una specie di tromba acuta. Come gli altri strumenti, aveva un nome diverso. Un tempo, soprattutto prima del 1750, si parlava di torcia. Per quanto riguarda il modello, il più rappresentato è il clarinetto soprano in si bemolle o "sib Per quanto riguarda gli altri comunemente incontrati, possiamo citare il clarinetto in C , in mi bemolle, il clarinetto alto o il basso.

Per iniziare, quale clarinetto comprare?

A prima vista, l'acquisizione di un clarinetto risulta essere a acquisto a lungo termine. Ciò equivale a dire che si investe in uno strumento per diversi anni. Nel caso in cui non siamo sicuri della scelta, possiamo provare a farlo affittane uno, perchè no ? Tra l'altro ci sono tante formule in cui noleggi lo strumento e il denaro che metti nel noleggio viene detratto dal prezzo di vendita di clarinetti in seguito. È anche importante notare che ci sono un gran numero di file studiare i clarinetti. Questi differiscono dai cosiddetti clarinetti professionale dal loro meccanismo e dal loro suono. Relativamente a questi modelli di studio, esistono generalmente due tipologie di materiali: legno e resina. L'unico aspetto negativo di un clarinetto in legno è che necessita di cure adeguate.

I diversi clarinetti esistenti

I clarinetti, quelli in uso oggi, sono disponibili in diversi modelli. Strumenti variare di tono. Prima di tutto, abbiamo il clarinetto in si bemolle. Questo è infatti il ??più comune. Questo strumento ha un'estensione scala di tre ottave e una sesta. Composto da una canna cilindrica chiusa ad un'estremità, il clarinetto ha un cosiddetta dodicesima chiave permettendoti di suonare la dodicesima delle note fondamentali, a differenza dell'ottava come nel caso del flauto. Il clarinetto piccolo sopranino in la bemolle, da parte sua, ha un suono "urlante". Questo modello è utilizzato solo da gruppi di musica militare o il musica contemporanea. Ora ingrandisci il clarinetto in DO. Questo modello è ampiamente utilizzato da Musicisti del XVIII secolo. Gli strumentisti lo hanno però sostituito con il clarinetto in Si bemolle, che si distingue per il tono rotondo, luminoso e brillante.