Conosci questi popolari giochi di carte?

Le carte occupano un posto importante nella nostra cultura popolare

I giochi di carte fanno parte della nostra cultura popolare. Giovani o vecchi, molti di noi a un certo punto hanno "centrato la carta" con familiari e amici. Oltre il semplice intrattenimento, giocare a carte è anche un vettore di interazione e coesione sociale. Facendo appello alle nostre qualità di tattici e strateghi, lo sarebbe anche rivelando le nostre personalità. Ma conosci i giochi di carte preferiti dai francesi? Se non l'hai già fatto, c'è ancora tempo per iniziare a giocare!

Belote

Una vera istituzione in Francia, il belote è il gioco di carte più popolare in Francia dove ci sono 9 milioni di giocatori più o meno regolari. Le regole del belote sono molto facili da imparare: due squadre di due giocatori competono con 32 carte. Un gioco contrattuale per eccellenza, il belote impone alla squadra questo prendere, ovvero chi sceglie il colore della briscola, per segnare 82 punti sotto pena di penalità: essere in. Il suo nome deriva dalla parola "bel-atout" e il gioco è stato importato in Francia dai commercianti di diamanti olandesi all'inizio del XX secolo. Esistono diverse forme di belote come la coinche o il nazione che vengono praticati anche in vari paesi francofoni come Belgio, Tunisia o Marocco. La Svizzera ha anche il suo equivalente del belote: il jass. Infine, il gioco ha dato alla lingua francese l'espressione "ribelle"' il che significa un'azione che viene ripetuta.

Tarocchi

I tarocchi sono un gioco molto antico, probabilmente apparve già nel XV secolo in Italia. Può essere giocato con quattro o cinque. Di solito uno dei giocatori, il acquirente o dichiarando, si oppone ad altri, chiamati difensori, e accetta di segnare un certo numero di punti per vincere. Come il belote, tarocchi è un gioco con regole relativamente semplici, con un sistema di carte vincenti che dà il posto d'onore alla fortuna ma non manca nemmeno di sottigliezze. Molto apprezzato nelle lezioni delle scuole superiori, si gioca con un mazzo di 78 carte, che allunga i giochi a lungo termine. Meglio conosciuto nell'immaginario collettivo come strumento di elezione per indovini e veggenti, il mazzo dei tarocchi prende in prestito una serie di simboli pagani religiosi o anche occulto come l'astrologia e la numerologia. Ti piace?

Blackjack

Gioco di carte reso popolare nei casinò, il blackjack ha preso il nome dagli Stati Uniti ma è originario della Francia dove veniva praticato con il nome di "Vingt-et-un". È un gioco da tavolo che si gioca con da 1 a 8 mazzi di 52 carte e ogni tavolo può ospitare fino a 7 giocatori. Come indicano le sue radici, l'obiettivo del blackjack è battere il tuo avversario, il croupier, avvicinandoti il ??più possibile a ventuno, senza mai superare tale importo. Il croupier distribuisce due carte a ciascun giocatore, che deve quindi decidere se pescare più carte o meno. Ancora qui, è un gioco che include un intelligente mix di fortuna e pensiero. Quando si gioca a blackjack in un casinò, un parametro da considerare è il "margine della casa", che è la percentuale teorica del denaro scommesso che viene perso dal giocatore al casinò. Per vincere, dovrai sviluppare una strategia coerente, ma stai tranquillo, il blackjack non è un gioco molto complicato!

I giochi di carte sono un vettore di fraternità e coesione sociale

Poker

Il poker moderno è nato nel 19 ° secolo negli Stati Uniti e fiorì nei saloon durante la corsa all'oro. Immortalato in molti film, egli ha vissuto un incredibile boom popolare in Francia come il resto del mondo da vent'anni. Puoi giocare a poker in un casinò, ma anche a casa con un gruppo di amici, o anche online in una delle sue tante varianti come hold'em dove la disegnare. Giocarlo comporta sicuramente un po 'di fortuna, ma il poker è soprattutto un gioco in cui la strategia è essenziale. Avere un background in matematica e probabilità è un vantaggio per vincere la partita e l'aspetto psicologico è importante per saper bluffare! Tuttavia, il poker rimane un gioco con regole semplici e divertente da giocare. Se vuoi vederlo di persona, esiste su Internet una moltitudine di guide per i principianti per aiutarti a iniziare. E unisciti a una community di giocatori che continua a crescere.

Il ponte

Diverse teorie circolano sulle origini di questo gioco derivato dal whist, il suo antenato. Il ponte quindi non avrebbe nulla a che fare con nessun ponte. Tuttavia, è apparso in Inghilterra alla fine del XIX secolo dopo aver conosciuto diverse denominazioni tra cui "trionfo francese" in Inghilterra (briscola che significa trionfo in inglese). Ma è proprio la parola russa britch 'che deve la sua etimologia. Contrariamente all'immagine popolare del belote, il bridge conserva la reputazione di essere un gioco elitario giocato da borghesi o aristocratici. Si gioca con un mazzo da cinquantadue carte e quattro giocatori utilizzando un sistema di offerte. È un gioco cerebrale e allo stesso tempo molto divertente che è diventato molto democratizzato oggi. La Francia ha circa 1,5 milioni di bridgers e le competizioni nazionali sono organizzate sotto l'egida della Federazione francese. Ne farai parte presto?